• Copy Image
    Anna Bulgaris quote. La foresta brulicava di vita. Lila la poteva scorgere ovunque, in quella parte del pianeta Rosso in cui era stata lasciata tre mesi prima dai soldati della Centuria. Quasi non riusciva a credere che fosse passato tanto tempo da quando l'astronave l'aveva condotta nel piccolo pianeta ai margini della galassia, lasciandola all'interno del rifugio stellare, con un compendio di sopravvivenza che si riduceva a poche basilari istruzioni. Ogni cosa era intensa in quel luogo: suoni, profumi, colori. E le sembrava di farne parte, anche se fino a poco tempo prima non aveva mai nemmeno sentito parlare della pianeta dei Lupi d'argento. Un lungo brivido le serpeggiò su per la spina dorsale, ricordandole chi era, e il motivo che l'aveva spinta a uscire dal suo rifugio. Sospirò e poi si mosse silenziosa tra gli alberi, lasciando vagare lo sguardo attorno a lei

    La foresta brulicava di vita. Lila la poteva scorgere ovunque, in quella parte del pianeta Rosso in cui era stata lasciata tre mesi prima dai soldati della Centuria. Quasi non riusciva a credere che fosse passato tanto tempo da quando l'astronave l'aveva condotta nel piccolo pianeta ai margini della galassia, lasciandola all'interno del rifugio stellare, con un compendio di sopravvivenza che si riduceva a poche basilari istruzioni. Ogni cosa era intensa in quel luogo: suoni, profumi, colori. E le sembrava di farne parte, anche se fino a poco tempo prima non aveva mai nemmeno sentito parlare della pianeta dei Lupi d'argento. Un lungo brivido le serpeggiò su per la spina dorsale, ricordandole chi era, e il motivo che l'aveva spinta a uscire dal suo rifugio. Sospirò e poi si mosse silenziosa tra gli alberi, lasciando vagare lo sguardo attorno a lei

    Anna Bulgaris
    Moms Typewriter
    A
    A
loader
Post as Image: